Modello 730 senza sostituto d’imposta: se non si comunica l’IBAN addio soldi

I cittadini che desiderano ricevere i soldi del rimborso 730 direttamente sul conto corrente devono comunicare l’IBAN all’AdE.

Nel 2024 tutti i contribuenti possono scegliere di compilare il modello 730 precompilato senza sostituto d’imposta pur avendone uno. L’eventuale rimborso verrà erogato dall’Agenzia delle Entrate seppur con tempistiche più lunghe.

Modello 730 senza sostituto d'imposta, come comunicare l'IBAN
Modello 730 senza sostituto d’imposta, come comunicare l’IBAN (Tsetv.it)

Il modello 730 senza sostituto d’imposta viene presentato dai soggetti titolari di redditi da lavoro dipendente e assimilati in assenza di un sostituto d’imposta che possa effettuare il conguaglio a credito o a debito. Nel 2024 è stato stabilito che tutti i dipendenti, anche quelli con sostituto d’imposta, possono optare per questa soluzione e vedersi corrispondere l’eventuale rimborso dall’Agenzia delle Entrate direttamente sul conto corrente tramite bonifico o accredito.

In caso di debito la scelta sarà tra versamento diretto delle imposte dovute o decurtazione da stipendio o pensione. Le nuove direttive sono state comunicate dall’AdE con provvedimento datato 28 febbraio 2024, completo delle istruzioni di compilazione del modello 730. Il versamento da parte dell’Agenzia delle Entrate richiede più tempo rispetto quello effettuato dal sostituto d’imposta (datore di lavoro, INPS). Le tempistiche sono più lunghe a causa dei controlli e il contribuente potrebbe dover attendere sei mesi o più.

La dimenticanza da evitare per non tardare l’arrivo dei soldi del rimborso 730

La liquidazione del rimborso con modello 730 senza sostituto d’imposta può avvenire tramite bonifico domiciliato o con accredito sul conto corrente. Questa soluzione è sicuramente la più veloce a condizione che il contribuente non si dimentichi di comunicare l’IBAN all’Agenzia delle Entrate. Ci sono due opzioni, una telematica e una manuale.

I modi per comunicare l'IBAN all'Agenzia delle Entrate
I modi per comunicare l’IBAN all’Agenzia delle Entrate (Tsetv.it)

Scegliendo la prima via basterà collegarsi al portale Infoprecompilata per comunicare l’IBAN su cui versare i rimborsi fiscali. L’accesso alla sezione presuppone il possesso di credenziali digitali – SPID, Carta di Identità Elettronica o Carta Nazionale dei Servizi. Dopo l’autenticazione sarà possibile accedere al modello 730/2024 precompilato. Nella colonna a sinistra dell’home page si noterà un menù. Cliccate su “IBAN” per inserire il codice alfanumerico associato al conto corrente e poi selezionate “Salva” per portare a termine l’operazione.

Questo passaggio è fondamentale sia per ricevere il rimborso che per pagare eventuali imposte dovute online. In alternativa si può usare il sito dell’Agenzia delle Entrate per inviare l’IBAN entrando nel cassetto fiscale con credenziali digitali. Qui si può autorizzare l’accredito di rimborsi e altri pagamenti. Infine, l’ultima strada è comunicare l’IBAN tramite modello cartaceo recandosi presso un Ufficio dell’Agenzia delle Entrate del proprio territorio e presentando un documento di identità. Il modello si può scaricare online.

Impostazioni privacy